trota

Advertisements

Tu non abbandonerai l’anima mia in po­tere della morte (Salmo 16,10)

Paolo ha detto: «Me infelice! Chi mi libere­rà da questo corpo di morte? Grazie siano rese a Dio per mezzo di Gesù Cristo, no­stro Signore» (Romani 7,24-25)

Advertisements

Signore, aiutaci a cogliere, nel gemito della crea­zione, non rantoli di morte, bensì lamenti di parto­riente; aiutaci a cogliere nella sofferenza una pro­messa per il futuro, poiché essa è grido contro un presente inumano. Aiutaci a cogliere nella croce la promessa della risurrezione, nella sofferenza i semi della gioia. Rubem Alves

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *