Ciò che è semenza e ciò che è polvere

Schermata 05-2456415 alle 22_38_29

«Siamo tutti così ciechi che non sappiamo mai con certezza se ciò che la vita ci offre sia buono o cattivo ». Julien Green

Come distinguere, di primo acchito, ciò che è se­menza da ciò che è polvere? Non bisogna fidarsi delle apparenze: ci sono eventi che sembrano co­stituire benevolenze del destino e che non sono altro che agevolazioni propizie alla nostra caduta; e ce ne sono altri, amari e poco invidiabili, che ci conducono, attraverso la via più difficile, verso le cime più alte. Allora, come riconoscere l’evento-semenza, che farà fiorire la nostra vita, dall’evento sterile, che ricadrà in polvere? Sul momento, in effetti, poche cose distinguono queste due catego­rie di avvenimenti. Impossibile sapere all’istante, bisogna inscrivere le nostre azioni, e le speranze ad esse legate, nella continuità. È al vaglio del tempo che si può vedere ciò che resta e discernere infine ciò che era semenza da ciò che era polvere…