Commento al Vangelo del giorno: 01 Gennaio 2017

Il Vangelo di oggi: Lc 2,16-21

nativitaAndarono dunque senz’indugio e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, che giaceva nella mangiatoia. E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro. Tutti quelli che udirono, si stupirono delle cose che i pastori dicevano. Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore. I pastori poi se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com’era stato detto loro. Quando furono passati gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù, come era stato chiamato dall’angelo prima di essere concepito nel grembo della madre.

Commento al Vangelo del giorno:

Il Signore vuole la nostra vita, la nostra vera felicità, per questo ci benedice, rivolge verso di noi il suo volto di luce. Sta a noi accoglierlo nella nostra vita, ascoltare la sua parola come fece Maria, la madre di Gesù, che accolse la parola dell’angelo e credette. Ella ci guidi sulle vie della pace e della fedeltà al nostro Creatore.

Il mistero della divina maternità di Maria è oggetto di un dogma, che fu solennemente proclamato nella Chiesa universale nel 431 d.C. ad Efeso. Con questo solenne pronunciamento, gli antichi padri affermavano come dottrina di fede per tutti che Maria Vergine è madre di Dio, cioè di Gesù Cristo, vero Dio e vero uomo. Questa figura di Maria, così solenne e circonfusa di luce, sembra contrastare con l’immagine che ci viene offerta nel Vangelo di oggi. Ella è presentata come una giovane fanciulla alle prese con una gravidanza miracolosa: eppure Maria è sempre la Vergine che ascolta e che medita nel suo cuore. Dunque, non aver paura di accostarti ad una madre così grande: ascolta la parola di suo Figlio, ed anche tu sarai come lei.

briciole di vangelo

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *