Vangelo di oggi

Commento al Vangelo del giorno: 03 Febbrao 2018 – Nella Misericordia di Dio

Il Vangelo di oggi: Mc 6,30-34

Insegnamenti-di-GesuGli apostoli si riunirono attorno a Gesù e gli riferirono tutto quello che avevano fatto e insegnato. Ed egli disse loro: «Venite in disparte, in un luogo solitario, e riposatevi un pò». Era infatti molta la folla che andava e veniva e non avevano più neanche il tempo di mangiare. Allora partirono sulla barca verso un luogo solitario, in disparte. Molti però li videro partire e capirono, e da tutte le città cominciarono ad accorrere là a piedi e li precedettero. Sbarcando, vide molta folla e si commosse per loro, perché erano come pecore senza pastore, e si mise a insegnare loro molte cose.

Commento al Vangelo del giorno:

L’uomo è un essere sociale e la sua persona si sviluppa nella relazione con gli altri e nell’amore reciproco; perché allora gli Apostoli cercavano e cercano ancora oggi la solitudine? La risposta è semplice: si evita la folla per sentirsi più vicino ad un altro con cui, nel rumore e quella confusione, non si riesce a parlare profondamente, come due innamorati. Chi ama Dio in modo intenso vive un’esperienza simile, e chi Si apparta con Dio non è mai solo. Quando il motore dell’automobile si surriscalda, è bene lasciarlo raffreddare; e quando abbiamo camminato troppo, è bene che ci fermiamo un poco. Anche il nostro sistema nervoso chiede di tanto in tanto di essere liberato dalla tensione eccessiva e dai troppi pensieri. Eppure, molte persone non sanno riposarsi veramente; appena provano a mettersi tranquille, anziché trovare sollievo, vengono assalite con maggior forza dalle preoccupazioni. Due uomini fanno una passeggiata in montagna: uno torna rinfrancato, l’altro affaticato e non solo fisicamente ma anche nell’anima. Perché? Per il semplice motivo che, invece di guardare il panorama ha pensato alla fatica che lo aspetta. I medici consigliano di sedersi sulla riva del mare e di cercare, almeno per trenta minuti, di non pensare ad altro che al mare. Ritengono che questo sia un modo per purificare la mente. I cristiani, che amano la solitudine, riescono a riposarsi concentrandosi sull’oceano della misericordia di Dio e, dopo, ritornano nel mondo, per mettersi al servizio di tutti.

   

il Podcast di don Luciano

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *