Commento al Vangelo del giorno: 09 Gennaio 2021

Il Vangelo di oggi: Mc 6,45-52

gesu-cammina-sulle-acqueDopo che i cinquemila uomini furono saziati, Gesù subito costrinse i suoi discepoli a salire sulla barca e a precederlo sull’altra riva, a Betsàida, finché non avesse congedato la folla. Quando li ebbe congedati, andò sul monte a pregare. Venuta la sera, la barca era in mezzo al mare ed egli, da solo, a terra. Vedendoli però affaticati nel remare, perché avevano il vento contrario, sul finire della notte egli andò verso di loro camminando sul mare, e voleva oltrepassarli. Essi, vedendolo camminare sul mare, pensarono: «È un fantasma!», e si misero a gridare, perché tutti lo avevano visto e ne erano rimasti sconvolti. Ma egli subito parlò loro e disse: «Coraggio, sono io, non abbiate paura!». Esalì sulla barca con loro e il vento cessò. E dentro di sé erano fortemente meravigliati, perché non avevano compreso il fatto dei pani: il loro cuore era indurito.

Medita:

Il Signore invita i discepoli ad imbarcarsi e a “precederlo sull’altra riva”. Sollecita i suoi ad avere fede nelle proprie forze e nelle risorse a disposizione. Ma allo stesso tempo chiede a loro la fiducia che anche quando ci si ritrovasse soli sulla barca a remare controvento, sarebbe il Signore stesso a muoversi loro incontro. Domanda di aprirsi alla possibilità di fargli spazio a bordo, di fare posto nella vita alla sua presenza: a non fare calcoli senza di lui, ma a metterlo alle fondamenta di ogni nostro viaggio. Allora ecco il vento a placarsi e le acque tornare calme, permettendo di approdare a riva. E su tante nostre paure e angosce, di fronte a un futuro così incerto e ad un presente a volte così difficile da vivere, finalmente la pace prende il sopravvento.