Commento al Vangelo del giorno: 12 Luglio 2021 – Compiere miracoli d’amore…

ll Vangelo di oggi: Mt 11,20-24

PROCLAMARE IL VANGELOIn quel tempo, Gesù si mise a rimproverare le città nelle quali era avvenuta la maggior parte dei suoi prodigi, perché non si erano convertite: «Guai a te, Corazìn! Guai a te, Betsàida! Perché, se a Tiro e a Sidòne fossero avvenuti i prodigi che ci sono stati in mezzo a voi, già da tempo esse, vestite di sacco e cosparse di cenere, si sarebbero convertite. Ebbene, io vi dico: nel giorno del giudizio, Tiro e Sidòne saranno trattate meno duramente di voi. E tu, Cafàrnao, sarai forse innalzata fino al cielo? Fino agli inferi precipiterai! Perché, se a Sòdoma fossero avvenuti i prodigi che ci sono stati in mezzo a te, oggi essa esisterebbe ancora! Ebbene, io vi dico: nel giorno del giudizio, la terra di Sòdoma sarà trattata meno duramente di te!».

Contemplo:

Croce
Il cristiano non è invitato dalla croce né al dolorismo né alla rassegnazione, ne tantomeno a leggere la vita di Gesù a partire da essa, ma deve riconoscere che la vita stessa di Gesù e la forma della sua morte, la crocifissione, sono state narrazioni di Dio, del Dio vivente che ama gli uomini anche quando sono malvagi, del Dio che perdona quelli che gli sono nemici nel momento stesso in cui essi si manifestano come tali, del Dio che accetta di essere rifiutato e ucciso volendo che il peccatore si converta e viva. La croce è allora anche la denuncia del nostro essere malvagi, peccatori e ingiusti, sicchè il Giusto deve patire, essere rifiutato, condannato e crocifisso.,

Commento al Vangelo del giorno:

Abitudine, a questo mi fa pensare il brano evangelico odierno. L’abitudine al bello, al bene ma anche al male, al brutto. Quando in un amore manca il gusto della sorpresa; quando si sa tutto a memoria e ci si comporta secondo regole e ruoli nei quali ci si è messi reciprocamente; quando non ci si vede più perché non ci si guarda, ecco, allora l’amore si trova in pericolo. L’amore è il prodigio, il sapere e riuscire ad amare è il prodigio! L’amore di Dio in cui siamo immersi lo è, il nostro Dio vicino, sempre così vicino, che attende solo d’essere riconosciuto. Prego perché almeno per oggi mi cada il velo dagli occhi ed io possa vedere la vita con le sue difficoltà, i problemi, le gioie, i dolori ed esserne profondamente grata. Prego perché, almeno per oggi, mi sia data la grazia di scorgere e la fede per compiere miracoli d’amore.

briciole di vangelo

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker