Commento al Vangelo del giorno: 16 Gennaio 2021

Il Vangelo di oggi: Mc 2,13.17

In quel tempo, Gesù uscì di nuovo lungo il mare; tutta la folla veniva a lui ed egli insegnava loro. Passando, vide Levi, il figlio di Alfeo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì. Mentre stava a tavola in casa di lui, anche molti pubblicani e peccatori erano a tavola con Gesù e i suoi discepoli; erano molti infatti quelli che lo seguivano. Allora gli scribi dei farisei, vedendolo mangiare con i peccatori e i pubblicani, dicevano ai suoi discepoli: «Perché mangia e beve insieme ai pubblicani e ai peccatori?». Udito questo, Gesù disse loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori».

Medita:

Aiutaci, scopri come

Gesù vede Levi, in lui, e in tutti i pubblicani e i peccatori, vede il bisogno di salvezza, il desiderio di verità, di una vita piena. Appena Levi è raggiunto da quello sguardo, non esita ad alzarsi verso colui che può rispondere alla sua attesa. E così Levi, come molti pubblicani e peccatori, segue Gesù e lo invita alla sua tavola. Gli scribi vedono Levi e Gesù a tavola con lui, ma il loro sguardo si ferma al giudizio, alla denuncia del peccato: è uno sguardo incapace di misericordia. Ma chi ha bisogno di salvezza se non chi è peccatore? E chi dunque può accogliere come dono il salvatore nella propria vita se non chi è in attesa del suo venire, chi è pronto a lasciarsi chiamare da lui, chi desidera essere rinnovato, chi è disponibile ad accogliere lui e tanti fratelli alla propria tavola?

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker