Commento al Vangelo del giorno: 16 ottobre 2020 – Io sono con te

Il Vangelo di oggi: Lc 12,1-7

bambino rapitoIn quel tempo, si erano radunate migliaia di persone, al punto che si calpestavano a vicenda, e Gesù cominciò a dire anzitutto ai suoi discepoli: «Guardatevi bene dal lievito dei farisei, che è l’ipocrisia. Non c’è nulla di nascosto che non sarà svelato, né di segreto che non sarà conosciuto. Quindi ciò che avrete detto nelle tenebre sarà udito in piena luce, e ciò che avrete detto all’orecchio nelle stanze più interne sarà annunciato dalle terrazze. Dico a voi, amici miei: non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo e dopo questo non possono fare più nulla. Vi mostrerò invece di chi dovete aver paura: temete colui che, dopo aver ucciso, ha il potere di gettare nella Geènna. Sì, ve lo dico, temete costui. Cinque passeri non si vendono forse per due soldi? Eppure nemmeno uno di essi è dimenticato davanti a Dio. Anche i capelli del vostro capo sono tutti contati. Non abbiate paura: valete più di molti passeri!».

Contemplo:

Non devi aver paura:
Devi aprirti al mistero di Dio. Non c’è altra strada. Correresti invano per deserti senza meta. Devi fidarti di Cristo, lui solo ha in mano il segreto della mia e della tua libertà, e di Cristo non devi avere paura. Non ti ruba nulla dei tuoi più profondi sospiri di vita, te li purifica e nobilita a grandezze inimmaginabili. Dio sta al termine del nostro cammino, anzi, cammina con noi, si ricorda di noi che crediamo nell’adempimento della sua promessa, che vogliamo resistere alle forze del male, della corruzione, alle forze della violenza e del dominio, si ricorda di noi che diamo fiducia alle sue parole.

Commento al Vangelo del giorno:

Diversi, dobbiamo essere diversi. Uomini e donne dagli occhi limpidi e sinceri, dalla parola incisiva, leggeri, amabili, contenti Fiduciosi e tranquilli come bambini tenuti per mano dalla madre, accompagnati dalla sua voce amorevole. “Coraggio” ci dice oggi Gesù, non abbiate paura, state sereni nella limpidezza dell’annuncio. Io sono con te, non temere, abbi fiducia, ricostruiamo insieme un mondo dove possa rifiorire l’amore, per la gioia degli uomini. Un bel respiro e tuffiamoci nelle lotte, nelle miserie degli uomini, accanto a ogni creatura, con lo sguardo, con i gesti e le parole di Gesù: le nostre mani siano le sue, batta al ritmo del suo il nostro cuore. Veri, senza doppiezze, lievito nella pasta del mondo. Sicuri, certissimi di essere sempre, tutti, profondamente amati.