Commento al Vangelo del giorno: 18 Settembre 2020 – La rete che fa compiere buona pesca

Il Vangelo di oggi: Lc 8,1-3

pescatori di uominiIn quel tempo, Gesù se ne andava per città e villaggi, predicando e annunciando la buona notizia del regno di Dio. C’erano con lui i Dodici e alcune donne che erano state guarite da spiriti cattivi e da infermità: Maria, chiamata Maddalena, dalla quale erano usciti sette demòni; Giovanna, moglie di Cuza, amministratore di Erode; Susanna e molte altre, che li servivano con i loro beni.

Commento al Vangelo del giorno:

“Gesù se ne andava per città e villaggi… C’erano con lui i Dodici e alcune donne che erano state guarite da spiriti cattivi …”
Alcune donne: escluse da una società chiusa, poste ai margini ma capaci di accudimento, affetto, sollecitudine, verso Colui che non fa ed insegna a non fare distinzioni di condizione umana e considera invece nelle persone la capacità d’amore. Gesù persona libera nell’accoglienza, ha un riguardo speciale per le donne, le capisce molto bene, forse perché “per definizione” portatrici di vita, forse perché tipicamente femminile è il linguaggio del servizio e della cura, del sacrificio per. Egli insegna a loro, a noi, la libertà e l’universalità nel dono, il coraggio della creatività nella solidarietà. A tutti insegna a valorizzare l’altro, le sue capacità, a non svilirlo per porre al centro se stessi: è la rete che fa compiere buona pesca; solo unendo i talenti, facendo rete, serviremo il regno.