Commento al Vangelo del giorno: Domenica 15 Maggio – Amare al di là di noi stessi

Il Vangelo di oggi: Gv 13,31-33a.34-35

 

amare prossimo

Quando Giuda fu uscito dal cenacolo, Gesù disse: «Ora il Figlio dell’uomo è stato glorificato, e Dio è stato glorificato in lui. Se Dio è stato glorificato in lui, anche Dio lo glorificherà da parte sua e lo glorificherà subito. Figlioli, ancora per poco sono con voi. Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri. Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri. Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli: se avete amore gli uni per gli altri».

Contemplo:

Santi e peccatori:
Siamo un popolo in cammino sulla via di Cristo, per rivelare al mondo il volto di Dio. Un popolo di santi e peccatori che sanno quanto è forte l’amore di Dio e lo proclamano a tutto il mondo. Un popolo di testimoni di Cristo risorto a servizio di Dio e del prossimo per realizzare un mondo nuovo. Ciò che abbiamo udito, ciò che abbiamo contemplato, ciò che abbiamo visto, noi lo annunciamo perché il mondo creda in te, l’unico vero Dio, in colui che hai mandato, Gesù, nostro Signore e fratello. Così da tutta la terra si innalzi il ringraziamento a Dio per le meraviglie del suo amore e la preghiera: “Amen! Vieni Signore Gesù!”.

Commento al Vangelo del giorno:

“…Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri. Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli: se avete amore gli uni per gli altri…”

In questo giorno ascoltiamo il comandamento nuovo: “Amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi “. Quale è il termine di paragone del nostro amore? Forse il bisogno di esprimere un sentimento di affetto nei confronti di un amico o un fratello? O il desiderio di amare per essere riamati? Eppure il Maestro ci dice che dobbiamo amare al di là di noi stessi, dei nostri sentimenti e bisogni di affetto. L’amore del discepolo è quello che sa donarsi fino a perdere la vita anche a costo di non guadagnare nulla. Amiamoci veramente gli uni gli altri come Cristo ci ha amato, lasciando morire il bisogno di protagonismo nelle relazioni e di pretese nei confronti degli altri. Impariamo ad amare nella gratuità di chi sa farsi piccolo per permettere all’altro di crescere in stima e dignità.

briciole di vangelo

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker