Commento al Vangelo del giorno: Lunedì 16 Maggio – Lasciamoci muovere dall’amore

Il Vangelo di oggi: Gv 14,21-26

l'amore di dio

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi è colui che mi ama. Chi ama me sarà amato dal Padre mio e anch’io lo amerò e mi manifesterò a lui». Gli disse Giuda, non l’Iscariòta: «Signore, come è accaduto che devi manifestarti a noi, e non al mondo?». Gli rispose Gesù: «Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. Chi non mi ama, non osserva le mie parole; e la parola che voi ascoltate non è mia, ma del Padre che mi ha mandato. Vi ho detto queste cose mentre sono ancora presso di voi. Ma il Paràclito, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, lui vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto».

Contemplo:

Insegnami la strada:
Signore, insegnami la strada: l’attenzione alle piccole cose; al passo di chi cammina con me per non far più lungo il mio; alla parola ascoltata perché non sia dono che cade nel vuoto; agli occhi di chi mi sta vicino per indovinare la gioia e dividerla, per indovinare la tristezza e avvicinarmi in punta di piedi, per cercare insieme la nuova gioia. Signore, insegnami la strada su cui si cammina insieme; insieme nella semplicità di essere quello che si è; insieme nella gioia di aver ricevuto tutto da te; insieme nel tuo amore. Signore, insegnami la strada, tu che sei la strada e la gioia.

Commento al Vangelo del giorno:

“…Chi ama me sarà amato dal Padre mio e anch’io lo amerò e mi manifesterò a lui…”

Chiediamo oggi allo Spirito che ci insegni ogni cosa e ci ricordi tutto quello che Gesù ha detto, perché è vitale per noi. Cosa significa ricordare ogni cosa di quello che Gesù ha detto? Ogni cosa vuol dire tutto quello che Gesù ha vissuto, raccontato e fatto per noi, ciò che i discepoli ci hanno trasmesso nel vangelobuona notizia. Ricordare è fare memoria-eucaristia, perché la Pasqua possa raggiungere tutti, di generazione in generazione. L’amore di Dio, accolto in noi, che è lo Spirito Santo, dono pasquale per eccellenza, ci rende capaci di rialzarci dalle nostre paralisi, di imparare e di ricordare quello che Gesù ci ha manifestato per la nostra salvezza. Lasciamoci muovere e spingere dall’amore, come è stato per Gesù e per i discepoli.

briciole di vangelo

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker