Vangelo di oggi

Commento al Vangelo del giorno: Martedì 15 Febbraio 2022 – L’unico vero pane di vita

Il Vangelo di oggi: Mc8,14-21

In quel tempo, i discepoli avevano dimenticato di prendere dei pani e non avevano con sé sulla barca che un solo pane.
Allora Gesù li ammoniva dicendo: «Fate attenzione, guardatevi dal lievito dei farisei e dal lievito di Erode!».
Ma quelli discutevano fra loro perché non avevano pane.
Si accorse di questo e disse loro: «Perché discutete che non avete pane? Non capite ancora e non comprendete? Avete il cuore indurito?
Avete occhi e non vedete, avete orecchi e non udite?
E non vi ricordate, quando ho spezzato i cinque pani per i cinquemila, quante ceste colme di pezzi avete portato via?».
Gli dissero: «Dodici». «E quando ho spezzato i sette pani per i quattromila, quante sporte piene di pezzi avete portato via?». Gli dissero: «Sette». E disse loro: «Non comprendete ancora?».

Contemplo:

Secondo la tua parola
Donaci, Signore di seminare intorno a noi la speranza della risurrezione che poni nel nostro cuore.
Donaci di dilatarla con impegno, di seminare e dilatare ovunque la vita secondo la tua parola.
Fa’ che l’annuncio della risurrezione nella nostra vita tocchi la vita di tanti altri.
E attraverso quello sguardo di serenità che tu apri oggi nelle nostre preoccupazioni quotidiane, penetri intorno a noi la certezza della tua vita e della tua speranza.
E tu, Maria, che per prima come madre di Gesù, hai goduto per la sua risurrezione e per la sua gloria, fa penetrare in noi questa potenza dello Spirito santo: dona a tutti di sentire dentro di sé la testimonianza dello Spirito del Signore, che ci parla della sua risurrezione, del suo amore e della sua gloria.

Commento al Vangelo del giorno:

“…Perché discutete che non avete pane? Non capite ancora e non comprendete? Avete il cuore indurito? …”

I nostri bisogni contingenti e le paure che essi scatenano catturano immediatamente tutta la nostra attenzione, impegnano le nostre facoltà e ci impediscono di vedere che la soluzione a quelle stesse necessità è proprio lì a portata di mano.
I discepoli sulla barca dicono di non avere pane; in realtà non è vero che non hanno pane: pensano, attanagliati dalla paura, di non averne a sufficienza.
E, perciò, perdono di vista il pane che effettivamente c’è sulla barca: “un pane solo ”, d’accordo, che non può bastare, ma che è proprio Gesù, il pane vivo disceso dal cielo, l’unico vero pane di vita pronto a moltiplicarsi- come ha già testimoniato di sapere e volere fare – per saziare ogni fame umana.
E questo pane è a portata di mano, perché nell’eucaristia proprio alle nostre mani si offre.

   

il Podcast di don Luciano