Commento al Vangelo del giorno: Martedì 26 ottobre 2021 – Riconoscere l’opera dello spirito del Signore

Il Vangelo di oggi: Lc 13,18-21

granello di senapeIn quel tempo, diceva Gesù: «A che cosa è simile il regno di Dio, e a che cosa lo posso paragonare? È simile a un granello di senape, che un uomo prese e gettò nel suo giardino; crebbe, divenne un albero e gli uccelli del cielo vennero a fare il nido fra i suoi rami». E disse ancora: «A che cosa posso paragonare il regno di Dio? È simile al lievito, che una donna prese e mescolò in tre misure di farina, finché non fu tutta lievitata».

Contemplo:

Al centro
La casa è al centro del mio essere, dove posso udire la voce che dice. “Tu sei il mio Figlio prediletto”; la stessa voce che parla a tutti i figli di Dio e li rende liberi di vivere in un mondo tenebroso rimanendo nella luce. Io ho udito quella voce. Mi ha parlato in passato e continua a parlarmi ora. E’ la voce mai interrotta dell’amore che parla dall’eternità e dà vita e amore ogniqualvolta viene udita. Quando sento quella voce, so di essere a casa con Dio e non ho niente da temere. Come il Figlio prediletto posso affrontare le difficoltà, consolare, ammonire e incoraggiare senza tema di rifiuto o bisogno di affermazione. Come il Figlio prediletto posso sopportare la persecuzione senza desiderio di vendetta.

Commento al Vangelo del giorno:

“…..A che cosa è simile il regno di Dio, e a che cosa lo posso paragonare? È simile a un granello di senape, che un uomo prese e gettò nel suo giardino; crebbe, divenne un albero…..”

La fiducia nella sorprendente possibilità del regno di Dio, che da piccolo seme diventa un grande albero, non si può improvvisare con pensieri magici o di successi che ci vedano come osservatori esterni, davanti a uno spettacolo che deve ancora iniziare. La Parola del Signore può essere compresa nella sua efficacia solo da chi se ne lascia coinvolgere, gustandola nel cuore e praticandola nella vita. Gesù parla di vicende che gli occhi di chi crede veramente sanno riconoscere tra le pagine della vita quotidiana, dentro il senso profondo delle cose. In altri termini, la realtà è quella che è, ma chi ha fede non si ferma alla superfice: coglie il senso profondo delle cose e vi riconosce l’opera silenziosa e incessante dello Spirito del Signore che, oltre le apparenze porta avanti il suo disegno di salvezza per tutti noi.

briciole di vangelo

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker