Commento al Vangelo del giorno: Mercoledì 22 settembre 2021 – Non prendete nulla

Il Vangelo di oggi: Lc 9,1-6

viaggio testimoniareIn quel tempo, Gesù convocò i Dodici e diede loro forza e potere su tutti i demòni e di guarire le malattie. E li mandò ad annunciare il regno di Dio e a guarire gli infermi. Disse loro: «Non prendete nulla per il viaggio, né bastone, né sacca, né pane, né denaro, e non portatevi due tuniche. In qualunque casa entriate, rimanete là, e di là poi ripartite. Quanto a coloro che non vi accolgono, uscite dalla loro città e scuotete la polvere dai vostri piedi come testimonianza contro di loro». Allora essi uscirono e giravano di villaggio in villaggio, ovunque annunciando la buona notizia e operando guarigioni.

 

Contemplo:

L’attesa: vero senso della mia storia
Ecco, resterà l’amore. Scomparirà la casa, resterà l’affetto che ci ha legati. Scomparirà l’officina, resterà il sudore con cui ci siamo guadagnati il pane. Scompariranno le rivoluzioni umane, resteranno le lacrime versate per la giustizia. Scomparirà il nostro vecchio corpo, resteranno le stigmate del nostro sacrificio e le ferite dei nostri combattimenti. Ma su un corpo ricreato, trasparente, divino, figlio della Risurrezione, e non schiavo della vecchia morte. Difatti la prima caparra a questa speranza ci è data con la Risurrezione di Cristo. Se Cristo è risorto, non c’è più problema per la mia gioia, per la mia pienezza, per il mio gaudio. E’ solo questione di attesa. Difatti l’attesa è il vero significato della mia storia, della mia preghiera, della mia speranza

Commento al Vangelo del giorno:

“Li mandò ad annunciare il regno di Dio”. Ci aspetteremmo a questo punto che Gesù suggerisca le parole da annunciare, invece, ancora una volta ci sorprende, perché a lui interessa suggerire comepredicare non cosa predicare. Il contenuto dell’annuncio sarà suggerito dallo Spirito ma il come dipende da noi, suoi discepoli. Non prendete nulla, perché chi ha veramente posto ogni fiducia nel Padre non ha bisogno di partire assicurandosi delle certezze, cammina libero da ogni cosa, depone ogni garanzia “di sopravvivenza”, per correre senza intralci scuote anche la polvere, perché anche questa potrebbe arrestare la corsa. Di nulla ha bisogno perché è certo che ogni suo passo è accompagnato, custodito dallo sguardo attento e premuroso di un Padre che si prende cura di ogni sua creatura.

 

briciole di vangelo

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker