Vangelo di oggi

Commento al Vangelo del giorno: sabato 24 luglio 2021

Il Vangelo di oggi: Mt 13.24-30

la zizzaniaIn quel tempo, Gesù espose alla folla un’altra parabola, dicendo: «Il regno dei cieli è simile a un uomo che ha seminato del buon seme nel suo campo. Ma, mentre tutti dormivano, venne il suo nemico, seminò della zizzania in mezzo al grano e se ne andò. Quando poi lo stelo crebbe e fece frutto, spuntò anche la zizzania. Allora i servi andarono dal padrone di casa e gli dissero: “Signore, non hai seminato del buon seme nel tuo campo? Da dove viene la zizzania?”. Ed egli rispose loro: “Un nemico ha fatto questo!”. E i servi gli dissero: “Vuoi che andiamo a raccoglierla?”. “No, rispose, perché non succeda che, raccogliendo la zizzania, con essa sradichiate anche il grano. Lasciate che l’una e l’altro crescano insieme fino alla mietitura e al momento della mietitura dirò ai mietitori: Raccogliete prima la zizzania e legatela in fasci per bruciarla; il grano invece riponetelo nel mio granaio”».

Medita:

Un’erbaccia che cresce nei campi di grano, piccola e sciocca ma invadente, ecco la zizzania. E’ tipico del nemico spargere zizzania, apparentemente tenera e innocente, per soffocare il grano. Se non la strappiamo, se non la bruciamo al fuoco dell’amore, se non la estirpiamo ci invaderà e non potremo più avere messi abbondanti, non potremo più spezzare il pane che ci fa chiesa! Ma noi sappiamo che il mondo è fatto di erba buona e cattiva e non c’è sforzo che valga. Dobbiamo solo stare attenti a noi stessi per non seminarla confusa al seme buono; possiamo solo guardarci intorno per tenere pulito il nostro pezzettino di campo con un sorriso e la forza della verità e dell’amore.

   

il Podcast di don Luciano