Commento al Vangelo del giorno: Sabato 29 Gennaio 2022

Il Vangelo di oggi: Mc 4,35-41

In quel medesimo giorno, venuta la sera, Gesù disse ai suoi discepoli: «Passiamo all’altra riva». E, congedata la folla, lo presero con sé, così com’era, nella barca. C’erano anche altre barche con lui.
Ci fu una grande tempesta di vento e le onde si rovesciavano nella barca, tanto che ormai era piena.
Egli se ne stava a poppa, sul cuscino, e dormiva. Allora lo svegliarono e gli dissero: «Maestro, non t’importa che siamo perduti?». Si destò, minacciò il vento e disse al mare: «Taci, càlmati!». Il vento cessò e ci fu grande bonaccia. Poi disse loro: «Perché avete paura? Non avete ancora fede?». E furono presi da grande timore e si dicevano l’un l’altro: «Chi è dunque costui, che anche il vento e il mare gli obbediscono?».

Medita

Per fede Abramo….
per fede Sara….
per fede: è l’esperienza di uomini e donne concreti che hanno rischiato tutto sulla parola.
Per essi la fede è stata la prospettiva ampia della ricerca, della speranza, della vita. Uomini e donne sempre in cammino, sorretti dalla luce invisibile e certa della presenza di Dio, quel Dio capace anche di far risorgere dai morti.
E noi, come discepoli del Vangelo, sulla barca circondati dalle onde e dal vento impetuoso, siamo presi dalla paura di morire. Perché avete paura? Non avete ancora fede?
Gesù ci chiede di guardare a lui che è speranza, vita, luce, guida sicura e meta di ogni traversata anche nelle burrascose e sconvolgenti vicende del nostro vivere.
E’ lui che ripete al nostro cuore: Taci, calmati! Non c’è paura. Gesù è il risorto.

briciole di vangelo

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker