Commento al Vangelo del giorno: Venerdì 29 aprile 2022 – Il dolce segreto rivelato ai piccoli

Il Vangelo di oggi: Mt 11,25-30

Natura

In quel tempo, Gesù disse: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli.
Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo. Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro.
Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero».

Contemplo:

Un fiume di gioia:
Tutto il tempo pasquale è il tempo della gioia. Tertulliano lo chiama: “lietissima stagione”, ma è soprattutto nella domenica pasquale che la Pasqua viene celebrata come mistero di gioia. Essa è la sorgente della gioia, perché è la festa dell’amore di Dio per l’uomo.
Il cristiano possiede la gioia perché possiede la certezza che Dio lo ha amato e continua ad amarlo. E il fondamento di quella certezza è la passione e morte di Gesù. E’ sul Calvario che si è manifestato e donato l’amore di Dio, è dai piedi della croce quindi che è sgorgato il fiume della gioia che ora riempie il mondo.

Commento al Vangelo del giorno:

Gesù si volge al Padre e lo loda apertamente, pubblicamente. Per la sua grandezza? Per la bellezza dei prati e dei mari? No, lo loda perché ha tenuto nascosto delle cose!
Questa non è una preghiera fuori luogo, perché, al contrario, ci dice come noi uomini possiamo e dobbiamo ricevere i grandi messaggi del Padre e tutta la pienezza del suo amore: mettendoci nella fila dei piccoli.
Questi umili e ultimi sono coloro che si fidano di lui, accettano il dolce giogo di Gesù e camminano con certezza, obbedendogli in tutto. I bambini non temono ma si fidano. Se cerchiamo la liberazione dal male per la via della sola sapienza umana, senza Dio, non la troveremo mai, perché la verità esce dalla bocca del verbo divino.
Ci sono dunque cose che i sapienti e i dotti non sapranno mai, perché solo i piccoli hanno la capacità di trovarle, proprio in virtù della loro piccolezza. Sono i segreti dell’amore, che passano tutti dal cuore di Cristo.
Ma è proprio questo cuore che gli orgogliosi non vogliono conoscere e adorare. Il cuore di Dio, che ha tanto amato gli uomini: ecco il dolce segreto rivelato ai piccoli, ecco la via del cielo.

briciole di vangelo

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker