Il Dio che brucia e quello che rimane

brace-cb2805c4-92b2-4268-a233-04ff762b693e

Daniel Lifschitz, esegeta e pittore, nelle sue Storielle di rabbi­ni mercanti e malandrini (Paoline), riferisce questa storiella: In un villaggio scoppia un incendio che distrugge la casa di un ricco e la catapecchia di un povero. Entrambi apparentemente perdono tutto. Il povero, però, sorprendentemente, rimane in una pace imperturbabile, mentre il ricco sprofonda nella più cupa disperazione. A un certo punto, il ricco non può trattenersi dal domandare: «Dimmi, Moishele, come fai a essere così sereno mentre il fuoco ha ridotto in cenere tutto quello che avevi?»

Aiutaci, scopri come

Risposta: «A me è rimasto il mio Dio. Il tuo, invece, è brucia­to con la tua casa…»

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *