Vangelo di oggi

Il Vangelo del giorno – Giovedì 11 aprile

Vangelo di Giovanni 3, 31-36

Chi viene dall’alto è al di sopra di tutti; ma chi viene dalla terra, appartiene alla terra e parla secondo la terra. Chi viene dal cielo è al di sopra di tutti, Egli attesta ciò che ha visto e udito, eppure nessuno accetta la sua testimonianza.
Chi ne accetta la testimonianza, conferma che Dio è veritiero. Colui infatti che Dio ha mandato dice le parole di Dio: senza misura egli dà lo Spirito. Il Padre ama il Figlio e gli ha dato in mano ogni cosa. Chi crede nel Figlio ha la vita eterna; chi non obbedisce al Figlio non vedrà la vita, ma l’ira di Dio rimane su di lui.

Commento al Vangelo di oggi:

Il Padre ha mandato dall’alto, dalla sua vita divina colui che egli ama e al quale ha dato in mano ogni cosa. Il Figlio traduce in parole umane ciò che ha visto e udito.
Il mistero di Gesù, che dice le parole di Dio e senza misura dà lo Spirito, interpella incessantemente provocando a una risposta.
Chi segue la propria razionalità non lo accoglie, continuando in sé il rifiuto di chi l’ha ucciso appendendolo alla croce. Il dilemma sulla sua persona non si pone una volta per tutte.
L’accoglierlo, l’accettare la sua testimonianza, il credere in lui, rende il discepolo segno di contraddizione, mentre gli dona la vita eterna con l’esperienza dell’amore del Padre.
Allora lo Spirito ci rende coraggiosi testimoni di lui risorto, capaci di donare la vita accogliendo tutti come fratelli e sorelle.

Contemplo:

Rinnovo a tutti l’augurio pasquale con le parole stesse di Gesù risorto: «Pace a voi!» (Gv 20,19.21.26). Non è un saluto, e nemmeno un semplice augurio: è un dono, anzi, il dono prezioso che Cristo offre ai suoi discepoli dopo essere passato attraverso la morte e gli inferi.
Dona la pace, come aveva promesso: «Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi» (Gv 14,27). Questa pace è il frutto della vittoria dell’amore di Dio sul male, è il frutto del perdono.
Ed è proprio così: la vera pace, quella profonda, viene dal fare esperienza della misericordia di Dio….
In ogni tempo e in ogni luogo sono beati coloro che, attraverso la Parola di Dio, proclamata nella Chiesa e testimoniata dai cristiani, credono che Gesù Cristo è l’amore di Dio incarnato, la Misericordia incarnata. E questo vale per ciascuno di noi!

   

il Podcast di don Luciano