Vangelo di oggi

Il Vangelo del giorno – Giovedì 2 Maggio

Vangelo di Giovanni 15, 9-11

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi. Rimanete nel mio amore.
Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore.
Vi ho detto queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena».

Commento al Vangelo di oggi:

La gioia è la gemma, la pietra preziosa. La gioia è il colore dell’amore, è il colore di Dio.
II nostro Dio non è un dio in bianco e nero, rigido; è un Dio che ha a cuore la nostra libertà e che esulta per noi. È un Dio che ci rende capaci di gioire perché in Cristo ci dona il senso dell’esistenza.
L’assenza di gioia è una condizione di sterilità che rischia di farci sentire abbandonati e soli; anche questa nostra condizione è abitata da Dio, che non ha paura di coinvolgersi con noi, con la nostra storia.
Francesco d’Assisi chiama la gioia «perfetta letizia » e indica che la perfetta letizia è segno della presenza di Dio che convive anche nelle condizioni di sofferenza e fatica.
La gioia è questa gemma che Dio pone nel nostro cuore per colorarci del suo amore.

Contemplo:

«Rimanete nel mio amore», dice Gesù. Non si tratta di un ordine, ma di una dichiarazione d’amore che vuol dire: lasciati amare, accogli e custodisci in te quell’amore fedele e fecondo che Dio Padre dona largamente.
L’amore è l’ingrediente essenziale della vita. Nessuno può vivere senza amore. A ragione, Lev Tolstoj scriveva: «L’uomo ama, non perché sia suo interesse amar questo o quello, ma perché l’amore è l’essenza dell’anima sua; perché non può non amare. […] L’amore è Dio. […] Cogli i momenti di felicità, di amore e sii amato!». La vita umana ha senso solo nell’amare e nell’essere amati, nell’accogliere ogni giorno la sfida dell’amore.
L’invito di Gesù a rimanere nel suo amore allora è per noi cristiani, suoi discepoli, di vitale importanza poiché è in lui la sorgente viva dell’amore. Quando parliamo di amore non intendiamo solo ciò che coinvolge il cuore, ma anche la mente.
L’amore infatti è intelligente: se ami, comprendi più a fondo persone ed eventi, acquisti quella libertà interiore che ti consente una donazione più autentica di te stesso.

   

il Podcast di don Luciano