La domanda

abbraccio

Un famoso filosofo giorno dopo giorno si tormentava per cercare il significato ultimo dell’esistenza. Aveva dedicato alla soluzione di questo enigma i migliori anni di vita e di studio.
Aveva consultato i più grandi saggi dell’umanità e non aveva trovato alcuna risposta soddisfacente alla domanda. Una sera, nel giardino della sua casa, mettendo da parte i suoi pensieri, prese in
braccio la sua bambina di cinque anni che stavagiocando allegramente. E le chiese:
«Bambina mia, perché sei qui sulla terra?».
La bambina rispose sorridendo: «Per volerti bene, papà».

Dio ci a creati semplicemente perché ci vuole bene, tanto bene. E la nostra vocazione è quella di volerci bene e di fare del bene. Chi non fa del bene prima o poi finisce per diventare cattivo e la cattiveria ci rende brutti. Fare il bene ci rende belli nel cuore ma anche sul volto perché il bene dona uno splendido sorriso.