Martedì: al pozzo di Giacobbe – Cessate di fare il male

LLa Samaritanaa Parola di Dio: Isaia 1,10

«Ascoltate la parola del Signore… Lavatevi, purificatevi, allontanate dai miei occhi il male delle vostre azioni. Ces­sate di fare il male, imparate a fare il bene, cercate la giu­stizia, soccorrete l’oppresso, rendete giustizia all’orfano, difendete la causa della vedova». «Su, venite e discutiamo», dice il Signore. «Anche se i vo­stri peccati fossero come scarlatto, diventeranno bianchi come neve. Se fossero rossi come porpora, diventeranno come lana. Se sarete docili e ascolterete, mangerete i frutti della terra. Ma se vi ostinate e vi ribellate, sarete divorati dalla spada, perché la bocca del Signore ha parlato».

 Le parole

Giovanni Battista ci ha detto che Gesù è “l’agnello di Dio che toglie i peccati del mondo”. Purificandoci in questo tempo sacro, attraverso l’ascol­to della sua Parola e accostandoci ai sacramenti del Per­dono e dell’Eucaristia, potremo sperimentare la pro­messa fatta da Dio ed enunciata dal profeta Isaia: “se i vostri peccati fossero rossi come porpora, diventeranno come lana”. Un impegno quaresimale che dovrà, però, estendersi a tutti gli altri giorni delle nostra vita!

 Il seme e il germoglio

Il seme gettato la settimana scorsa inizia a spuntare dal terreno. Mentre aspetto che si sviluppi e si rin­forzi, apro il mio cuore all’ascolto della Parola per crescere anch’io nell’amore verso il nostro prossimo. Anche se constato che è difficile cre­scere in questo amore, come il germo­glio che sta spuntando, non devo ab­battermi, perché il Signore è con me.

briciole di vangelo

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *