Ormai

Laspirante-fotografo-a30458339

“Ormai… “. È la parola amara che avvelena la vita! La di­ciamo perché guardando avanti non riusciamo più a vedere niente e se ci voltiamo indietro, il passato ci scoraggia. La parola “ormai” tante volte si sente nelle nostre case, persino tra i giovani: – “Non serve a niente tentare, qui, ormai… “. – “È tutto inutile, ormai… “. – “Non ci sono prospettive qui, ormai… “. – “Ormai…!”. Perché non riusciamo ad andare oltre questa rassegna­zione? Teresa di Lisieux direbbe: “Perché non osare la fiducia?”. Ecco il punto: “Osare la fiducia”, scegliere tra il nulla – come dice Jean Guitton – cioè tra la rassegnazione, la delu­sione, la passività, e il mistero, cioè, per fede, con la certezza che a partire da Dio tutto può rinascere nella speranza. Su questa speranza vogliamo riflettere per imparare a tro­vare ogni giorno il coraggio di non soccombere dinanzi alle difficoltà della vita e alle sterilità, che ci portiamo dentro in termini di inadeguatezza, fragilità, peccato.