Dio nella vita di oggiin evidenza

Portare ognuno i pesi dell’altro

aiutare-gli-altri

San Paolo esorta i cristiani a portare i pesi gli uni degli altri. I pesi da portare sono considerati per lo più le difficoltà, le povertà, le prove.
Da qui l’invito alla condivisione, ad aiutarci reciprocamente. E questa è la solidarietà. Si potrebbe continuare estendendo l’invito al portare il peso l’uno dell’altro, il peso delle persone con cui ci si trova a vivere che sovente sono un peso da sopportare (marito e moglie, nuora e suocera, colleghi di lavoro, parenti e conoscenti, capi e collaboratori…..)
E questa è carità, talvolta più esigente della solidarietà. Non è finita, perché il peso da portare, forse il più difficile, è l’accettazione di se stessi, dei propri limiti, del non essere riconosciuti, del non essere valutati, dell’essere messo in ombra.
E questa è umiltà, da parte di chi ne porta il peso, ma anche da parte di chi gli sta accanto, con pazienza e con instancabile sostegno.
Magari con scarsi risultati, ma con fiducia nella bontà del Padre, che tutto vede e provvede. Solidarietà, carità e umiltà: “Così compirete la legge di Cristo” e così renderete più umana la vostra vita di poveri mortali.

(Piergiorgio Cabra)

   

il Podcast di don Luciano