Approfondimentiin evidenza

Siamo la polvere amata da Dio

«Iniziamo la Quaresima ricevendo le ceneri: “Ricordati che sei polvere, e in polvere ritornerai” (cfr. Gen 3,19). La polvere sul capo ci riporta a terra, ci ricorda che veniamo dalla terra e che in terra torneremo. Siamo cioè deboli, fragili, mortali. Nel corso dei secoli e dei millenni siamo di passaggio, davanti all’immensità delle galassie e dello spazio siamo minuscoli. Siamo polvere nell’universo.
Ma siamo la polvere amata da Dio»

(Papa Francesco)

È il giorno nel quale ha inizio la Quaresima, il periodo di quaranta giorni che precedono la Pasqua di Risurrezione e nei quali la Chiesa invita i fedeli ad un cammino di penitenza, di preghiera, di carità per giungere convertiti al rinnovamento delle promesse battesimali, che si compirà nella Domenica di Pasqua.
Momento caratteristico della liturgia è lo spargimento, da parte del celebrante, di un pizzico di cenere benedetta sul capo dei fedeli, ricavata dalla bruciatura dei rametti di palme o di ulivo benedetti in occasione della Domenica delle Palme dell’anno precedente. Altro aspetto caratteristico della liturgia è l’uso del colore viola per i paramenti sacri; per tutto il periodo quaresimale non si canta l’Alleluia e non si recita il Gloria.

   

il Podcast di don Luciano