Venerdì: Amere, amare, amare….

Drink-a29124894La Parola di Dio

Si avvicinò a Gesù uno degli scribi.., e gli domandò: «Qual è il primo di tutti i comandamenti?». Gesù rispose: «Il primo è: Ascolta, Israele! Il Signore nostro Dio è l’unico Signore; amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza. Il secondo è questo: Amerai il tuo prossimo come te stesso. Non c’è altro comandamento più grande di questi». Lo scriba gli disse: «Hai detto bene, Maestro, e secondo verità, che Egli è unico e non vi è altri all’infuori di lui; amarlo con tutto il cuore, con tutta l’intelligenza e con tutta la forza e amare il prossimo come se stesso vale più di tutti gli olocausti e i sacrifici». Vedendo che egli aveva risposto saggiamente, Gesù gli disse: «Non sei lon­tano dal regno di Dio». E nessuno aveva più il coraggio di interrogarlo.

 Le parole

“Non sei lontano dal regno di Dio”; anche a noi vor­remmo che Gesù facesse questo complimento! Ma come possiamo ottenere il regno promesso? Sicura­mente mettendo in pratica i Comandamenti. Poi at­tuando il comandamento dell’amore: “Amerai ilpros­simo tuo come te stesso”! Amare, amare, amare… il prossimo, il mio collega, l’immigrato in cerca di casa, il mio vicino, la mia inse­gnante, i miei compagni di classe… Semplice no? … ma a volte tanto difficile!