pane-e-galline-13fdaa4f-7910-46db-ace0-be81b4836d58

«Che cosa sono tutte le azioni e i pensieri dell’uomo nei secoli a confronto con un solo istante dell’amore?»

Friedrich Hòlderlin

Che sia nella nostra storia personale o nella storia del mondo, l’amore detronizza sempre — con la sua benevola regalità — tutte le nostre azioni, tutte le ac­quisizionì fondamentali di ogni giorno, tutti gli argo­menti che ci interessano, compresi quelli che consi­deriamo decisivi. Infatti, solo l’amore è fondante. Fu innanzitutto fondatore del nostro arrivo sulla terra: siamo nati dall’amore. E continua a essere il fonda­tore delle sole cose che rimarranno nella nostra vi­ta. L’amore lega l’istante e l’eternità: è questo il suo prodigio e il suo mistero, il suo incredibile segreto. L’istante riempito d’amore è vissuto in pienezza sul momento, ma è fatto anche per resistere al tempo e dare del tu all’eternità come una promessa sposa. Da dove viene il fatto che, nella vita quotidiana, ab­biamo così tanta difficoltà a rendere attuale questa verità? Tutto ciò che fate spacciandolo per impor­tante, se non vi mettete la giusta dose d’amore, è a priori votato all’oblio. Tutto ciò che sgorga dal cuo­re e che sfugge ogni specie di calcolo nato da una fredda logica cerebrale è destinato a confondersi con l’immensità del cielo. Tutto il resto è votato a fondersi con i grani di sabbia nel deserto inaridito delle nostre peregrinazioni e delle nostre solitudini.