Abbiamo bisogno di alimenti

I paralitici e i ciechi, i malati di lebbra, gli indesi­derati, i non amati sono tutti fratelli e sono nostri fra­telli. Anch’essi, come voi e io, hanno bisogno di alimen­tarsi, hanno bisogno di mangiare il pane di vita se, co­me noi, vogliono saziare la loro fame di Dio: una fa­me che riguarda anche noi. Guardate la bontà di Dio! Non gli bastò farsi uno di noi. Dovette saziare la sua fame di noi. Per questo si fece affamato! Per questo si fece ignudo! Per questo si fece sfrattato! E aggiunse: «Quello che avete fatto a uno di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me. Perché ave­vo fame e mi avete dato da mangiare». Gesù, nei suoi fratelli più piccoli, non aveva solo fa­me di un pezzo di pane. La sua fame era di amore, di essere riconosciuto, di essere preso in considerazione. Non gli mancava solo un capo d’abbigliamento. Era privato della stessa dignità umana. Spesso, con l’ingiustizia, priviamo di questa dignità umana i poveri.

Teresa di Calcutta

briciole di vangelo

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.