Commento al Vangelo del giorno: 03 Luglio 2020 – Sarò con voi ogni giorno della vostra vita

Il Vangelo di oggi: Gv 20,24-29

gesu appare ai discepoliTommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo». Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c’era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!». Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!».

Contemplo:

La bellezza:
Signore, le parole che ho ascoltato oggi sono molto belle, e ti ringrazio perché avere te come giudice è una garanzia, è molto “liberante”. Di fronte ai tuoi giudizi le nostre affermazioni sembrano povere briciole che fanno fatica ad essere attaccate al pezzo di pane da cui provengono! Spesso ci “rompiamo il capo” per giustificare il nostro e l’altrui comportamento e non ci rendiamo conto che il modo più bello di amare è chiedere perdono a te per noi e per gli altri, come ha fatto Gesù stesso sulla croce. Volentieri ti lasceremo l’ultima parola sulle nostre scelte. Grazie, Signore, grazie!

Commento al Vangelo del giorno:

C’è un tempo per ogni cosa. C’è un tempo per ridere e un tempo per piangere. La vicinanza con Gesù è motivo di gioia. Il nostro è un Dio di gioia. La nostra sofferenza più grande è sperimentare la lontananza da Dio. Ogni cosa nella nostra vita ha un senso nell’economia divina, forse noi non comprendiamo sempre e subito gli avvenimenti della nostra vita e ci lasciamo condizionare dalla realtà dell’avvenimento senza riuscire ad andare oltre, senza vedere il senso ultimo delle cose. Sforziamoci di vivere nella gioia perché Dio è con noi, sempre….sarò con voi ogni giorno della vostra vita fino alla fine dei tempi, perché la vostra gioia sia piena. Dobbiamo gioire di avere Dio nel cuore, dobbiamo dare testimonianza della gioia di essere seguaci di Cristo. La gioia deve essere la nostra bandiera, deve trasparire dai nostri gesti, dai nostri sorrisi, una gioia pura, autentica, che nviene dalla profonda comunione con Gesù.