Commento al Vangelo del giorno: 21 Giugno 2021 – Non giudicate…

ll Vangelo di oggi: Mt 7,1-5

giudicare-gli-altriIn quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non giudicate, per non essere giudicati; perché con il giudizio con il quale giudicate sarete giudicati voi e con la misura con la quale misurate sarà misurato a voi. Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello, e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? O come dirai al tuo fratello: “Lascia che tolga la pagliuzza dal tuo occhio”, mentre nel tuo occhio c’è la trave? Ipocrita! Togli prima la trave dal tuo occhio e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello».

Contemplo:

Tutto è deserto
La chiesa, come madre, ti tiene per mano. Ma la chiesa sa tutto di te? Non sei un segreto svelato solo a te stesso? O forse incompreso solo a te stesso? In altre parole, ognuno cammina da solo, con il suo carico di speranza e il suo carico di peccato. Ognuno è solo con il suo pensiero di fede. Con le sue illusioni, scoperte e sconosciute. La chiesa è una madre molto povera. Ti aiuta, sentendoti vicino, in silenzio. Ti porge il pane in silenzio. E non sai se è pane di amarezza. Ti parla di risurrezione, ma in futuro. Ha un perdono da dare, così sconfinato, che quasi quasi tu dubiterai se sia vero. Tutto è deserto. Ed è vivere.

Commento al Vangelo del giorno:

“Non giudicate, per non essere giudicati; perché con il giudizio con il quale giudicate sarete giudicati voi e con la misura con la quale misurate sarà misurato a voi…”
Il vangelo ci invita a vivere da persone sincere, capaci di vedere la nostra povertà prima ancora di scorgerla negli altri, rischiando di ergersi a giudici del prossimo. Proviamo a pensare a quante volte in una sola giornata, abbiamo imprigionato i nostri fratelli in un giudizio senza perdono. Noi preferiamo condannare; Gesù invece ci invita a far nascere nel cuore e sulle labbra la lode per chi ci sta accanto. Perché andare in cerca di travi e pagliuzze e accanirsi sulle fragilità degli altri? Proviamo a rispondere alla chiamata del Signore a vivere in semplicità le relazioni, cercando di comprendere più che giudicare, di amare più che criticare; e lodiamo il Padre per ogni fratello con cui condividiamo un pezzo di strada, riconoscendo in lui ciò che di bene e di buono c’è.

briciole di vangelo

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker