Commento al Vangelo del giorno: Lunedì 06 Dicembre 2021 – Un atto della sua onnipotenza

Il Vangelo di oggi: Lc 5,17-26

Un giorno Gesù stava insegnando. Sedevano là anche dei farisei e maestri della Legge, venuti da ogni villaggio della Galilea e della Giudea, e da Gerusalemme. E la potenza del Signore gli faceva operare guarigioni. Ed ecco, alcuni uomini, portando su un letto un uomo che era paralizzato, cercavano di farlo entrare e di metterlo davanti a lui. Non trovando da quale parte farlo entrare a causa della folla, salirono sul tetto e, attraverso le tegole, lo calarono con il lettuccio davanti a Gesù nel mezzo della stanza. Vedendo la loro fede, disse: «Uomo, ti sono perdonati i tuoi peccati». Gli scribi e i farisei cominciarono a discutere, dicendo: «Chi è costui che dice bestemmie? Chi può perdonare i peccati, se non Dio soltanto?». Ma Gesù, conosciuti i loro ragionamenti, rispose: «Perché pensate così nel vostro cuore? Che cosa è più facile: dire “Ti sono perdonati i tuoi peccati”, oppure dire “Àlzati e cammina”? Ora, perché sappiate che il Figlio dell’uomo ha il potere sulla terra di perdonare i peccati, dico a te – disse al paralitico –: àlzati, prendi il tuo lettuccio e torna a casa tua». Subito egli si alzò davanti a loro, prese il lettuccio su cui era disteso e andò a casa sua, glorificando Dio. Tutti furono colti da stupore e davano gloria a Dio; pieni di timore dicevano: «Oggi abbiamo visto cose prodigiose».

Contemplo:

Amore offerto senza limiti
Ecco cosa faranno di te: te la faranno pagare cara. Hai distribuito misericordia e loro ti giudicheranno come un malfattore; hai guarito tanti malati e loro ridurranno tutto il tuo corpo a una piaga; hai portato la vita in tante situazioni senza via d’uscita, e loro ti condanneranno a morte. Tu lo prevedi, Gesù, il tuo destino sarà tragico. Perché le tenebre non possono sopportare la luce del sole. Perché l’odio reagisce davanti a un amore offerto senza limiti. E tu lo annunci ai tuoi discepoli perché quel giorno non abbiano a smarrirsi, perché affrontino la prova difficile che li attende. Capiranno? Coglieranno tutto il senso dei tuoi annunci? La tua passione manifesta tutta la tua solitudine e la loro paura. Ma noi cosa avremmo fatto al loro posto?

Commento al Vangelo del giorno:

“…..Tutti furono colti da stupore e davano gloria a Dio; pieni di timore dicevano: «Oggi abbiamo visto cose prodigiose».”

Anche i nemici di Gesù hanno buone intuizioni; anche i suoi contestatori ci suggeriscono saggi pensieri. Questi che si scandalizzano di Lui, perché dichiara al paralitico: ti sono perdonati i tuoi peccati, manifestano una seria cognizione e un giusto stupore per le opere di Dio. Solo Dio può perdonare i peccati: è ungrido di ammirazione, che possiamo fare nostro; un atto di lode alla onnipotenza di Dio, che dovrebbe erompere dal nostro cuore ogni volta che facciamo l’esperienza del perdono, che il Signore sempre nuovamente ci offre. E’ l’esperienza meravigliosa e rinnovatrice della sua misericordia, della sua paterna tenerezza; ma è anche un atto della sua onnipotenza, della suprema signoria sul bene e sul male, della sua forza creatrice e rinnovatrice, quella che sola può trasformare la mente e il cuore, vincere le tenebre e operare il prodigio della luce nella profondità del nostro essere.

 

briciole di vangelo

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker