Deserto e fiume

in-a-remote-corner-2e128656-6fed-41fb-9598-abbfffd37709

« Il deserto e il fiume sono simboli di purificazio­ne e liberazione dai nostri complessi e debolezze.

Deserto. Se il deserto è il luogo dell’intimità con Dio, della prova, della purificazione, dell’abbattimen­to degli idoli, viverne la spiritualità deve comportare tante conseguenze Non lasciarci prendere dall’affanno delle cose. Non sprofondare nello scoraggiamento, quando si sperimenta l’aridità e la fatica del quotidiano, con tutte le sue tentazioni. Abbattere i piccoli idoli che abbiamo eretto, forse anche accanto alla croce, nel santuario della nostra coscienza. Fiume. E se il fiume, nella simbologia biblica, indica la salvezza che straripa provocando novità di vita, sarebbe opportuno chiederci se noi da que­ste acque ci lasciamo appena lambire, rimanendo a mezza costa o sul greto, sedotti magari solo dal­la curiosità, oppure ci siamo decisi cordialmente a entrare nel fiume ». (Tonino Bello)

Noi ci liberiamo nella misura in cui amiamo. (Lanza del Vasto)