Il guaritore ferito

Zafferano-Alpino-o-Croco-Bianco-Crocus-albiflorus-a30862390

Nessuno sfugge alla possibilità di essere ferito. Sia­mo tutte persone ferite, fisicamente, psicologicamen­te, mentalmente o spiritualmente. La domanda prin­cipale non è: «Come possiamo nascondere le nostre ferite?», affinché non ne siamo imbarazzati, ma: «Co­me possiamo mettere le nostre ferite al servizio degli altri?». Quando le nostre ferite cessano di essere una fonte di vergogna, e diventano fonte di guarigione, diventiamo dei guaritori feriti. Gesù è il guaritore ferito di Dio: attraverso le sue ferite noi siamo risanati. La sofferenza e la morte di Gesù hanno portato gioia e vita, la sua umiliazione ha portato gloria, la sua reiezione una comunità di amore. Come seguaci di Gesù, anche noi possiamo la­sciare che le nostre ferite portino guarigione agli al­tri.