Il senso delle cose

 Pronto-per-il-pisolino-a30999629

«Costruire un senso implica mettersi in viaggio sulla via ori­ginaria… implica ritrovare le fonti a cui abbeverare la propria con­sapevolezza. Non si tratta di un meccanismo di ripetizione acri­tica, ma di prendere cognizione del nostro procedere, non solo per mezzo della mente, ma anche delle emozioni, dei sentimenti e degli affetti, altrettanto responsabili di un compiuto processo di conoscenza. «Non è possibile affidarsi alla deriva di significati esterni, ga­rantiti a priori, irrigiditi, sclerotizzati, portato di uno sfibramen­to morale che riduce i grandi principi a una scorza vuota. Quei principi sono fertili solo se ogni volta ciascun individuo, grazie all’ascolto di se stesso, li fa propri, si rifiuta di delegarli, li rende necessari al proprio esistere, rischia con loro, li rende vivi e pul­santi attraverso la propria circolazione sanguigna, rimettendo in gioco le scelte quotidiane, piccole e grandi». Ossia: i principi fondamentali del vivere non li riceviamo da­gli altri già bell’e confezionati, pronti all’uso. Dobbiamo appro­priarcene, assimilarli, elaborarli, inserirli nel tessuto vivo della nostra persona. Soprattutto, dobbiamo permettere che scuotano le nostre abitudini, mettano in discussione continuamente i no­stri comportamenti, e siano alla base delle nostre decisioni.

Moni Ovadia

briciole di vangelo

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.