La virtù della flessibilità

Advertisements
Advertisements

Gli alberi appaiono forti a paragone delle canne selvatiche nei campi. Ma quando viene la bufera, gli al- beri sono sradicati, mentre le canne, mosse qua e là dal vento, rimangono salde e si risollevano di nuovo quando la bufera si è calmata. La flessibilità è una grande virtù. Quando ci ag­grappiamo alle nostre posizioni e non siamo disposti a lasciare che i nostri cuori siano in qualche misura messi in movimento dalle idee o dalle azioni degli al- tri, è facile che ci spezziamo. Essere come le canne selvatiche non significa essere senza principi. Signifi- ca muoversi in qualche misura con i venti del tempo, pur rimanendo saldamente ancorati al terreno. Un ri­gore privo d’ironia, eccessivo e dogmatico sui pro­blemi attuali può far sì che quei problemi spezzino il nostro spirito e ci rendano persone piene di amarez­za. Siamo flessibili, pur essendo profondamente radi­cati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *