Adamo dove sei

siluette-394ca55f-8daf-4274-a287-e5ced988812f

«Adamo, dove sei?». In questa domanda c’è tutto il dolore del Padre che ha perso il figlio. Uomo, chi sei? Non ti riconosco più… Dal suolo si leva un gemito sommesso: Pietà di noi, Signore, Eccoci, Signore, con la vergogna di ciò che l’uomo è stato capace di fare. Ricordati di noi nella tua misericordia. Papa Francesco

 Ogni uomo che viene al mondo è per Dio come il primo Adamo. Potrà forse Dio permettere che il suo capolavoro rimanga irreparabilmente deturpato? Lungi dal rassegnarsi, Dio continua a chiamarlo, a cercarlo: «Adamo, dove sei? ». All’accorata domanda del Padre ha risposto l’Uomo Cristo Gesù, che si è fatto buon Pastore per ricercare la pecorella smarrita. Ugualmente all’angosciato pianto dell’uomo, esule lontano dal Volto di Dio, risponde il Figlio dall’alto della Croce: « Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno… ». Nel Cristo risorto l’uomo è riconciliato con Dio e Dio con l’uomo: «Salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro… ». Padre! È la più sconvolgente rivelazione del mistero cristiano, la meravigliosa notizia che può strappare l’uomo dall’angoscia.