Conoscere Dio è opera dello Spirito Santo

Per quante cose noi possiamo imparare, tuttavia è impossibile conoscere il Signore, se non vivremo secondo i suoi comandamenti, perché il Signore si conosce non per mezzo della scienza, ma per opera dello Spirito santo. Molti filosofi e scienziati giunsero fino alla fede nell’esistenza di Dio, ma non conobbero Dio. Anche noi monaci meditiamo la legge di Dio giorno e notte, ma non tutti, nono­stante questo, hanno conosciuto Dio, sebbene credano. Altro è credere che Dio esista, altro è conoscere Dio. È un mistero: ci sono anime che hanno conosciuto Dio; ci sono anime che non hanno conosciuto Dio, ma credono. L’incredulità proviene dalla superbia. L’uomo superbo pretende di conoscere tutto con la propria mente e la sua scienza, ma la conoscenza di Dio gli rimane inaccessibile, perché Dio si conosce solo mediante la rivelazione dello Spirito santo. Il Signore si rivela alle anime umili. Il Signore mostra alle anime umili le sue opere, incomprensibili alla nostra mente. Con la nostra intelligenza umana, non ci è possibile che la conoscenza delle cose terrene, e soltanto in parte, mentre Dio e tutte le realtà celesti si conoscono per mezzo dello Spirito santo. (…) Molti hanno studiato tutte le religioni, ma non hanno conosciuto, come si deve, la vera fede. Chi invece invoca Dio in umiltà perché lo illumini, otterrà da Dio di conoscere quanto egli ami l’uomo. Gli uomini superbi sperano sempre di imparare tutto con la loro intelligenza, ma Dio ha posto un limite a essa. Noi invece conosciamo il Signore. Egli stesso nello Spirito santo si è manifestato a noi, e l’anima lo conosce e gioisce ed esulta ed è pacificata, e in questo consiste la nostra vita di santità. Il Signore ha detto: «Dove sono io, ivi sarà anche il mio servitore, affinché veda la mia gloria» (cf. Gv 12,26; 17,24). Gli uomini però non intendono le Scritture: esse sono per loro incomprensibili. Ma quando lo Spirito santo insegna, allora tutto diventa comprensibile, e l’anima si sente come nei cieli, perché lo stesso Spirito santo è nei cieli, e sulla terra, e nella Sacra Scrittura, e nelle anime di coloro che amano Dio. Senza lo Spirito santo gli uomini sbagliano, e anche se si sforzano incessantemente, non riescono a conoscere veramente Dio e il riposo in lui.

 SILVANO DELL’ATHOS in arch. Sofronio, Silvano dell’Athos. Vita e scritti, Torino 1978, pp. 320.263-264

 

briciole di vangelo

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *