Dimmi Giuseppe

Dimmi, Giuseppe, quand’è che hai conosciuto Maria? Forse un mattino di primavera, mentre tornava dalla fontana del villaggio…? O forse un giorno di sabato… (…) Quando ti ha ricambiato il sorriso e ti ha sfiorato il capo con la prima carezza, che forse era la sua prima benedizione e tu non lo sa­pevi; e poi tu la notte hai intriso il cuscino con lacrime di felicità? (…) Poi una notte, hai preso il coraggio a due mani, sei andato sotto la sua finestra, profumata di basilico e di menta, e le hai cantato sommessamente le strofe del Cantico dei cantici… E la tua amica, la tua bella, la tua colomba sì è alzata davvero. È venuta sulla strada facendoti trasalire. Ti ha preso la mano nella sua e mentre il cuore ti scoppiava nel petto, ti ha confidato lì, sotto le stelle, un grande se­greto. (…) Solo tu, il sognatore, potevi capirla. Ti ha parlato di Yah­vè. Di un angelo del Signore. Di un mistero nascosto nei secoli e ora nascosto nel suo grembo. Di un progetto più grande dell’universo e più alto del firmamento che vi sovrastava. Poi ti ha chiesto di usci­re dalla sua vita, di dirle addio, e di dimenticarla per sempre. Fu allora che la stringesti, per la prima volta al cuore, e le dicesti tremando: Per me, rinuncio volentieri ai miei piani. Voglio condi­videre i tuoi, Maria. Purché mi faccia stare con te. E lei ti rispose di sì, e tu le sfiorasti il grembo con una carezza: era la tua prima bene­dizione sulla Chiesa nascente.   (…) Ma io penso che hai avuto più coraggio tu a condividere il progetto di Maria, di quanto ne abbia avuto lei a condividere il pro­getto del Signore. Lei ha puntato tutto sull’onnipotenza del Creato­re. Tu hai scommesso tutto sulla fragilità di una creatura. Lei ha avu­to più fede, ma tu hai avuto più speranza. La carità ha fatto il resto, in te e in lei.

TONINO BELLO in La carezza di Dio, pp. 20-23

briciole di vangelo

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *