MARIA, SEGNO DELLA MISERICORDIA E DELL’AMORE DI DIO

 

Maria è stata segno della misericordia e dell’amore di Dio, per­ché con il suo sì ha voluto essere strumento totalmente docile nelle sue mani. San Bernardo ci ricorda che tutto il cielo e l’universo crea­to erano in attesa del sì di Maria che avrebbe permesso a Dio l’in­carnazione del Figlio. Gli angeli erano attenti ad ascoltare quel sì e a giubilare dopo averlo udito. Per mezzo di Maria la misericordia è venuta nel mondo per tutti gli uomini. Avessimo anche commesso i peccati più disastrosi, i delitti peggiori, Gesù è perdono, misericor­dia e redenzione. Maria, madre di Gesù, è madre di misericordia.Non è stato semplice per Maria realizzare il compito che l’ange­lo le annunciava. «Ecco concepirai un figlio» (Lc 1,31) le dice l’an­gelo, ma poi non saprà dove farlo nascere, nessuno accoglie lei che porta in seno la misericordia. Fugge in Egitto, ritorna e vive per trent’anni la vita semplice di Nazaret. Vi sono poi i tre anni di vita pubblica e di predicazione in cui Gesù, misericordia del Padre, non è accettato e amato. Eppure Maria continua a darlo agli uomini. Nessuno mai si è rivolto a Maria ed è rimasto deluso. Dio ha vo­luto e vuole che ciascuno di noi, rivolgendosi a lei, ottenga più fa­cilmente quelle grazie che gli sono necessarie. Dobbiamo avere il coraggio di credere a questa verità.

VINCENZO MACCHIODA in Una corona di rose, pp. 19-20