La vita è piena di fiori

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Che  cos’è un miracolo nella vita quotidiana? Un esempio tratto dalla vita quotidiana serve a chiarire ciò che la Bibbia intende per miracolo. Un bel giorno Maria, moglie di Francesco, mise un fiore sul davanzale della finestra, un fiore fresco e dai colori vivaci. Voleva che Francesco tornando a casa vedesse il fiore, lo ammirasse, si sentisse contento vedendo che Maria lo amava. Era un gesto di amore. Quando Francesco rincasò dal lavoro vide il fiore e capì quello che voleva dire. Corse da Maria, la baciò e le disse: «Grazie Maria, sei un tesoro». Molta gente tornando dal lavoro passò sotto quella finestra, vide il fiore e non pensò a niente. Neppure avrebbero potuto farlo. Il fiore era solo per Francesco. Francesco se ne accorse e basta. Il fiore era segno di un grande amore, di tenerezza, di amicizia, di presenza, di fedeltà. Il fiore raggiunge lo scopo per cui Maria lo aveva messo sul davanzale della finestra. Non sarebbe stato neppure opportuno che tutti se ne accorgessero. Avrebbe violato il segreto di loro due. Per tutti gli altri il fiore non significava niente, non era un segno, era solo un fiore come un altro. Per Francesco e per Maria il fiore significava un mondo. Allo stesso modo Dio mette molte volte un fiore sulla finestra della nostra vita. A volte il fiore cade sotto gli occhi di tutti e se ne dovevano proprio accorgere tutti. Altre volte, e sono le più spicciole e forse le più belle, il fiore è solo per te. La vita è piena di fiori, di segni di Dio che rivelano amore tenerezza amicizia presenza fedeltà potenza forza; segni che ti destano meraviglia e ti ricordano l’amico.

 C,,Mesters