Come una bambina

 

Advertisements

L’eterna sapienza, che scruta le profondità di Dio e che, nata prima della stella del mattino, progetta i mon­di e le loro vie, i destini e le strade di ogni cosa, guardate come tutt’a un tratto si mette a balbettare e a rac­contare come una bambinaia, e come narra piccole storie (storie «vere», che si sono forse già verificate): «C’era una volta un uomo che aveva due figli…». E i bambini sgranano gli occhi e battono le mani e recla­mano ancora un’altra storia! «C’era una volta un se­minatore che andò sul campo a seminare…». Cento di queste storie e i bambini tengono fissi gli occhi e la bocca e trovano che è buffo ed emozionante. Ogni vicenda umana la si può convertire in simbolo, e tut- to ciò che la sapienza creò un giorno dalla sommità delle stelle oggi diventa per voi, dato che cammina tra­vestita in mezzo all’umanità, uno sgabello sul quale ci si può alzare per sentire la sua voce.

Advertisements

Hans Urs von Baithasar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *