«Voi siete il sale».

extra-good-92f473f7-3bae-4ce6-9e81-37c08669ce5f

Avete mai pensato che il primo verbo del sale è quello di scio­gliersi, di fondersi, di confondersi? Anzi, se non si fonde, la vi­vanda non è buona. «Voi siete il sale», voi dovete sparire, con­fondervi. Prima c’è l’immagine di quello che scompare e poi di quello che si vede: voi siete il sale che scompare, voi siete la lu­ce che appare. Vedete la meccanica, la dialettica? Il primo ver­bo del sale è quello di sciogliersi e più si scioglie più dà sapore, dà senso alla vita, dà gusto, come il gusto di mangiare, il gusto di vivere sempre dipende dal sale. Poi conserva, preserva, di­sinfetta, uccide i microbi, rimargina le ferite, purifica. «Voi siete il sale della terra».